Fonia

Corso di fonia in lingua Italiana/Inglese

Teoria e pratica del linguaggio standard aeronautico

NORMATIVA: Dopo svariate riunioni con ENAC, ENAV e Ministero PP.TT. si è raggiunto l’accordo per l’impiego delle radio VHF in banda aeronautica da parte dei piloti ULM. L’accordo prevede che si possano utilizzare radio portatili, sia pure con installazione fissa (antenna esterna, alimentazione continua e di dispositivi quali cuffie, interfoni e microfoni) del tipo omologato secondo la normativa europea (direttiva 99/05 CE) purchè gli utilizzatori siano in possesso di Attestato di Volo e di Brevetto di Radiotelefonista in lingua inglese o italiana.

Si ricorda a tutti i soci piloti VDS dell’aeroclub che è obbligatorio il certificato di radiotelefonista in lingua italiana o inglese per volare sull’aeroporto di Thiene come da circolare ENAC.

CORSO: Il corso sarà tenuto dal C.te Gianluca Marchioro e si comporrà di una prima parte riguardante le conoscenze teoriche della propagazione delle onde radio e della regolamentazione internazionale ICAO, una seconda parte di esercitazioni pratiche finalizzate all’acquisizione della fraseologia standard delle comunicazioni in lingua italiana e di una terza parte di fraseologia standard in lingua inglese (solo per gli allievi richiedenti l’esame in lingua inglese).

GIORNI E ORARI PREVISTI PER LE LEZIONI: Il corso prevede due lezioni a settimana per un totale di 24 ore; assenza massima consentita per l’ammissione all’esame 25% (6 ore).

COSTO DEL CORSO: FONIA ITALIANA/INGLESE 350 EURO incluso testo e modulistica.

ISCRIZIONE: Gli interessati sono pregati di confermare la propria adesione presso la segreteria del club.

ESAME FINALE: L’esame si svolgerà a Roma in un locale apposito del Ministero delle Comunicazioni e potrà essere sostenuto nello stesso giorno per tutto il gruppo dei candidati (accompagnati da un istruttore).

PROGRAMMA DI ESAME: I candidati al certificato di operatore radiotelefonico devono dar prova di possedere, oltre che adeguata cultura generale, le conoscenze tecniche ed attitudinali professionali qui a presso specificate:
Prova orale

  • Conoscenze tecniche radioelettriche e in particolare:
    • principi generali sulla propagazione delle onde radio, suddivisione internazionale delle frequenze
    • bande di frequenza usate in campo aeronautico
    • individuazione segnale Morse, frequenze di soccorso.
  • Generalità sulle radiocomunicazioni ed in particolare:
    • registrazioni delle comunicazioni radiotelefoniche, attivazione delle comunicazioni radio
    • prove radio, scala di intelligibilità, scambio di telecomunicazioni T/B/T
    • sistema orario impiegato nelle procedure radiotelefoniche
    • alfabeto fonetico con trasmissione e pronuncia dei numeri
    • uso del codice “Q”
    • SELCAL
    • rapporto di “operazioni normali”
    • scambio di messaggi tra enti ATS e aeromobili o tra aeromobili e frasi usate nelle comunicazioni radiotelefoniche
    • fraseologia impiegata nel servizio di controllo della circolazione aerea.
  • Categorie, ordine di priorità e messaggi del servizio mobile aeronautico e in particolare:
    • messaggi e procedure di soccorso, d’urgenza, radiogoniometrici, di sicurezza del volo, meteorologici, di regolarità del volo
    • imposizione del silenzio radio
    • composizione, ripetizione, correzione o annullamento dei messaggi
    • avaria radio
    • cancellazione dei messaggi di socorso
    • rapporti di posizione AIREP
  • Tecnica radiotelefonica e in particolare:
    • identificazione radiotelefonica dei vari servizi ATC;
    • identificazione degli aeromobili
    • suddivisione o competenza dei servizi ATC nei relativi spazzi aerei.
  • Servizio di informazioni aeronautiche in particolare:
    • responsabilità, scopi e funzioni del servizio: documenti di informazione, conoscenza e consultazione AIP Italia: NOTAMS di prima o seconda classe, nazionali ed internazionali
    • circolari di informazione aeronautica.
  • Prova Pratica, In applicazione delle materie del presente programma. Tale prova consisterà in uno scambio di messaggi in lingua italiana o inglese** (a seconda del tipo di certificazione che il candidato intende conseguire) tra l’esaminatore situato in un locale diverso da quello del candidato, a mezzo di apparati rice-trasmittenti a circuito chiuso.

** I candidati devono essere in grado di esprimersi in questa lingua in modo soddisfacente sia per iscritto che oralmente.
La prova verrà articolata nel seguente modo:

  • Comunicazioni inerenti i movimenti al suolo: autorizzazione alla messa in moto, al rullaggio, all’allineamento e decollo ed a tutte le altre manovre nell’area aeroportuale. Controllo apparati,richieste di stop orario e di dati meteo; altre informazioni sulle condizioni dell’aeroporto.
  • Comunicazioni inerenti le operazioni di volo nell’ATZ: chiamate per l’avvicinamento, campo in vista, posizioni in circuito, rilevamenti, atterraggio, operazioni di parcheggio.
  • Comunicazioni inerenti al volo in rotta: chiamate ai vari enti ATS per salite, discese, attraversamenti, rapporti di posizione, richiesta di bollettini meteo, ecc.
  • Comunicazioni speciali: chiamate di emergenza, urgenza, trasmissione cieca, rilancio di messaggi, chiamate radiogoniometriche, ripetizione e cancellazione di messaggi.